Posts Tagged ‘Ludovico Einaudi’

Interessantissimo libro quello che oggi vi segnalo in quanto è uno dei pochi a tentare di avvicinare, incuriosendoli, anche i neofiti alla musica: di Daniela MagaraggiaDentro la Musica

dentro la musica_magaraggia

Come dice la stessa introduzione, è un testo che ci introduce alla musica in modo consapevole attraverso l’analisi guidata delle forme, degli elementi, dei ritmi e degli stili musicali, dell’armonia, della melodia, dei timbri….il tutto corredato da un’appendice con glossario e questionari di comprensione.

Particolarità che apprezzo tantissimo  sono i consigli di ascolto che via via si trovano tra i capitoli e la possibilità, con registrazione gratuita, di accedere ai contenuti multimediali della Curci.

Libro da non perdere, anche quando si sa già molto della musica perchè in realtà si ha sempre da imparare…

Colgo l’occasione per ricordarvi,a proposito di Ludovico Einaudi e del suo concept album “In a time lapse, che domani mercoledì 13 febbraio, su Repubblica.it si avrà la possibilità di assistere in diretta streaming al suo concerto all’Auditorium Parco della Musica di Roma, intanto ecco l’intervista al maestro del giornalista Gino Castaldo:

http://video.repubblica.it/eventi-einaudi/il-viaggio-nel-tempo-di-einaudi/118647/117113

Read Full Post »

Oggi brevemente vi propongo un video di Ludovico Einaudi e della sua performance alla Royal Albert Hall di Londra.

Einaudi è a mio parere un artista che si è sempre distinto per il suo atteggiamento umile e professionale proponendo uno stile unico rivolto non solo agli ascoltatori più esperti, non disdegnando, a partire dalla sua iniziale formazione classica,  d’inserire nelle sue composizioni elementi pop, elettronici e folk.

Qui trovate la trascrizione parziale dell’intervista e quella completa in radio.

Il brano “Divenire” è stato inserito nello spot per le Olimpiadi di Londra di quest’anno e lo trovo di una delicatezza unica, libera da ogni sovrastrutture, da ogni posa…..quando si è bravi e professionali non si dovrebbe aver bisogno di altro, se non del proprio talento…….

Read Full Post »

Piano City Milano, svoltasi tra venerdì 11 e domenica 13 maggio, è il nome di un evento certamente fuori dal comune in Italia nato da un’idea del pianista tedesco Andreas Kern, già svoltasi con gran successo a Berlino.

Una città, Milano, popolata da circa 200 concerti per pianoforte, per la maggior parte gratuiti, con repertorio d’ogni genere musicale (dalla classica alla jazz, dalla sperimentale alla minimalista e new age) e che ha visto, al tempo stesso, la partecipazione di artisti già noti al mondo pianistico (Capossela, Einaudi, Cacciapaglia) ed altrettanto validi pianisti amatoriali.

Ma certamente l’aspetto più interessante della kermesse è la possibilità di assistere ad un House Concert, com’è successo a me.

Sabato 12 si è tenuto a casa di Silvia Leggio, concertista e docente di pianoforte, il concerto di Gian Mario Soggiu e Dominique Piers Smith.

Due splendidi interpreti per un repertorio ricco e meraviglioso il cui programma di sala riporto qui sotto:

Come promesso ai miei due amici pianisti, ecco alcuni brevi estratti di due loro brani: il Mephisto-Waltz n.1 di Liszt eseguito da  Gian Mario e Los Requiebros tratto dalla Goyescas Suite di Granados suonato da Dominique (perdonate la qualità audio e video assolutamente amatoriale!):

Aspettando con trepidazione Piano City Milano 2013 e auspicandomi che ogni città abbia prima o poi il proprio Piano City, vi auguro buon ascolto!

Read Full Post »