Posts Tagged ‘Brahms’

Quest’anno mi sono ritrovata ad avere molti allievi adulti. La scelta di suonare uno strumento come il pianoforte non deve essere esclusiva per i bambini ma trovo che un approccio tardivo sia non solo utile ma anche il modo migliore di trascorrere il tempo in maniera creativa e utile per la mente.

Vorrei consigliare alcuni primi ascolti per avvicinarsi al mondo del pianoforte ed arricchire il proprio bagaglio:

Clementi, Sonatina op. 36 n. 1 eseguita da Costantino Mastroprimiano:

http://www.youtube.com/watch?v=y6h9uBSEK5g&feature=fvst

Mozart, Sonata k 331, eseguita da Ivo Pogorelich:

http://www.youtube.com/watch?v=GNDz3_7LS_w

Beethoven, Bagatella op. 119/11, eseguita da Yukio Yokoyama

http://www.youtube.com/watch?v=egISXUrS5NQ

Scarlatti, Sonata k 141, eseguita da Martha Argerich

http://www.youtube.com/watch?v=PcsRl_LIJHA

Schumann, Mignon da “Album per la gioventù” op. 68. eseguita da Jörg Demus:

http://www.youtube.com/watch?v=pDJHbyEdJbI&feature=related

Chopin, Valzer in la minore op. 19, eseguito da

http://www.youtube.com/watch?v=C7E_s85aqR8

Satie, Je te veux, eseguito da Jean-Yves Thibaudet

http://www.youtube.com/watch?v=FM9GgEsa8k4

Debussy, Nocturne, eseguito da Francois-Joël Thiollier

http://www.youtube.com/watch?v=uyZJ3rNb4xM&feature=related

Bartok, Rumanian Folk Dances, eseguite da Béla Bartók

Listz, Tarantella, eseguita da Boris Berezovsky

http://www.youtube.com/watch?v=YamHNXapfpU

Ravel, Sonatina, eseguita da David Fung

http://www.youtube.com/watch?v=L302PJFsQ-g

Brahms, Intermezzo op. 117 n. 2, esguito da Grigory Sokolov

http://www.youtube.com/watch?v=IkLOEDAS9HM

Gershwin, Tre preludi, eseguiti da Bruno Canino

http://www.youtube.com/watch?v=_SqMIJ_deAE

De Falla, Danza rituale del fuoco, eseguita da Aldo Ciccolini

http://www.youtube.com/watch?v=13CmP2tGr_g

Read Full Post »

Oggi finalmente posso farvi ascoltare due brani tra i più celebri di Johannes Brahms nel repertorio a 4 mani.

Sono stati eseguiti da me e da una mia allieva davvero brava e appassionata, Seiko Mazzucato, durante il recital 2011 dei miei allievi.

Si tratta del Walzer op. 39 n. 15 in la maggiore composto nel 1865 e della Danza Ungherese n. 5 in fa♯ minore del 1869.

Brahms, compositore amburghese della seconda metà dell’Ottocento si contrappone di solito a Wagner per il suo stile compositivo complesso ma, al tempo stesso, per una certa inclinazione al popolare ungherese e viennese che predilige, contrariamente al sinfonismo wagneriano, imperante in quello stesso periodo, un maggiore intimismo e dolcezza poetica (di cui il Walzer n.15 ne é un magnifico esempio). Al critico, didatta e fedele amico Eduard Hanslick si attribuisce solitamente la dedica dei 16 Walzer.

Mentre nella seconda parte del video potrete ascoltare La Danza Ungherese n.5, probabilmente la più celebre che, al pari delle altre 21 danze composte agli esordi della carriera di Brahms, si rifà a motivi popolari magiari (non gitani ma ungari!). Non vi era in Brahms  alcuna intenzione filologica, come faranno in seguito Dvořák e Kodály. Le due particolarità più evidenti sono l’alternanza di due temi di carattere opposto, di cui il primo ripetuto alla fine (schema ABA), ed una struttura ritmica molto marcata, come solitamente accade per tutti i brani di origine popolare.

Buon ascolto!

Read Full Post »