Posts Tagged ‘Benjamin Zander’


Ecco il pensiero di Benjamin Zander, sapiente direttore d’orchestra, nel corso di una delle conferenze al Ted.

Un pensiero sicuramente semplice e ricco di spunti di riflessioni ma personalmente il concetto che mi è arrivato è che di sicuro la musica classica, se raccontata, se caricata delle nostre esperienze, ci coinvolge e ci fa entrare nella sua magia e, ultimo pensiero ma non meno importante, è che la musica classica sarà alla portata di tutti, al pari di altri generi di musica, solo se ognuno di noi cercherà di abbassare le difese e i pregiudizi nei suoi riguardi. “Open your mind!”

Eccovi la traduzione dell’intervento di Zender:

Probabilmente molti di voi conoscono la storia dei due uomini d’affari che andarono laggiù in Africa nel 1900. Erano stati mandati là per vedere se c’erano possibilità per il mercato delle scarpe. Entrambi mandarono dei telegrammi a Manchester. Uno di loro scrisse: “Situazione disperata. Stop. Nessuno ha le scarpe.” E l’altro: “Occasione unica. Nessuno ancora porta le scarpe!” (Risate)

C’è una situazione simile nel mondo della musica classica, perché alcune persone pensano che la musica classica stia morendo. E alcuni di noi che pensano che il meglio deve ancora venire. Piuttosto che mostrarvi statistiche e grafici e dirvi tutto sulle orchestre che si stanno sciogliendo, e sulle case discografiche che stanno chiudendo, ho pensato di fare un esperimento stasera — un esperimento. In verità, non è un vero esperimento perché io già conosco il risultato. (altro…)

Read Full Post »